La Primavera iraniana

Primavera? a guardare fuori, almeno nel Nord Italia, non sembra. Vi racconto allora di “Nowruz”, la festa di primavera iraniana, una tradizione così densa di significato e simbologie culturali che è stata dichiarata da Unesco “patrimonio immateriale dell’umanità”.

In casa si prepara il celebre Haft-Seen, un allestimento simbolico che comprende 7 oggetti, tra i quali: aceto, aglio, mela, un pesce rosso, monete e soprattutto germogli (sabzeh) di lenticchie o grano, che si fanno crescere in un piatto. Spesso compaiono anche fiori primaverili, come il giacinto e il tulipano.

Gli iraniani sono molto affezionati a questo rito e “competono” tra loro nel produrre l’allestimento Haft-Seen più ricco e curato. Il rito prosegue con l’atto di gettare via la sabzeh in un fiume o corso d’acqua durante il picnic che si organizza in qui giorni, e che simboleggia l’intenzione di lasciare andare la negatività che i germogli, durante la loro crescita, hanno assorbito. 

Tratto Da “Il Favoloso mondo del PicNic” by Cynara Flair, Gribaudo Editore, in libreria dal 19 Aprile.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...